Reumabase.it
Reumatologia
Xagena Mappa
Medical Meeting

Micofenolato Mofetile come terapia di mantenimento nella nefrite lupica proliferativa


Mentre il ruolo di Micofenolato Mofetile ( CellCept ) nella gestione della nefrite lupica è stato sempre più riconosciuto, sono disponibili scarse informazioni sulla sua efficacia e sicurezza come trattamento di mantenimento a lungo termine.
Uno studio ha valutato il profilo di efficacia e sicurezza del Micofenolato Mofetile come terapia di mantenimento per la nefrite lupica proliferativa.

Un totale di 33 pazienti consecutivi con nefrite lupica proliferativa hanno ricevuto la terapia di induzione con 5-7 impulsi mensili per via endovenosa di Ciclofosfamide ( Endoxan ) più steroidi per via endovenosa seguiti da Micofenolato Mofetile per os 2 g/die come terapia di mantenimento per un tempo medio di 29 mesi ( range: 9-71 mesi ).

Gli endpoint primari erano il raggiungimento della remissione renale, la completa remissione renale, la remissione della malattia ( renale ed extrarenale ), la comparsa di recidiva renale, l’insufficienza renale cronica e la morte.
Gli endpoint secondari erano l’attività della malattia extrarenale e gli eventi avversi da farmaci.

Un miglioramento significativo di tutti i parametri renali è stato osservato al termine del trattamento di induzione e all’ultimo follow-up rispetto al basale. Il tasso di pazienti che hanno raggiunto remissione renale fino alla fine del follow-up è stato del 73%, mentre il tasso di completa remissione renale è stato del 58%.

I tempi di sopravvivenza mediana alle analisi di Kaplan-Meier sono stati 7 e 16 mesi, rispettivamente. La remissione è stata mantenuta in tutti i pazienti tranne 4 ( 12% ) che hanno recidivato entro un periodo da 19 a 39 mesi dopo la risposta iniziale.

Alla fine del follow-up, il 51% dei pazienti ha raggiunto remissione della malattia.
Il tempo di sopravvivenza medio di remissione della malattia è stato di 18 mesi.
Le manifestazioni extrarenali sono state ben controllate nella maggior parte dei pazienti.
In un paziente trattato con Micofenolato Mofetile, l’attività extrarenale ha portato alla sospensione del trattamento.

Reazioni avverse non-letali da farmaco si sono sviluppate in 18 pazienti ( 58% ) e hanno incluso infezioni, amenorrea, mielotossicità, complicazioni gastrointestinali, ipercolesterolemia, alopecia e intolleranza al farmaco.
Nessuno dei pazienti ha sviluppato insufficienza renale cronica o è deceduto per qualsiasi causa.

In conclusione, il Micofenolato di Mofetile sembra essere efficace e sicuro come terapia di mantenimento per la nefrite lupica proliferativa. ( Xagena2010 )

Laskari K et al, Arthritis Res Ther 2010; 12


Reuma2010 Nefro2010 Farma2010



Indietro